FTE, un nuovo approccio alla refrigerazione naturale: Multipremiato a livello internazionale, è parte del progetto Life-C4R

04/05/2020

Oltre 250 installazioni in tutto il mondo e molteplici riconoscimenti sono la conferma dell’affidabilità dell’FTE Full Transcritical Efficiency di Epta. Il sistema, infatti, ha già riscosso apprezzamenti in tutta Europa, come la candidatura a finalista del Premio Innovazione tedesco per il clima e l'ambiente (IKU),  il German Refrigeration Award 2018, che premia lo sviluppo di tecnologie innovative ed energeticamente efficienti, il premio italiano Sviluppo Sostenibile 2018, volto a celebrare i successi in ambito green economy, il Perifem Award 2018, organizzato dall’associazione francese dei produttori tecnici del Retail e, infine, il RAC Cooling Award 2017 – Refrigeration Innovation of the Year, evento inglese di riferimento per il settore HVAC&R.

L’FTE è una tecnologia innovativa e disponibile su larga scala, frutto di un nuovo approccio alla refrigerazione naturale, che coniuga semplicità, affidabilità, funzionalità, risparmio energetico e migliori prestazioni, in qualsiasi condizione climatica. L’analisi dei risultati registrati in Sud America, Europa e Australia, è garanzia dell’eccellenza del sistema e attesta un risparmio energetico del 10% (rispetto a una centrale CO2 booster standard) e costi di installazione e manutenzione inferiori fino al 20%.

Per il suo importante contributo alla diminuzione dell’effetto serra mediante la riduzione dei consumi e l’utilizzo esclusivo della CO2 come refrigerante, l’FTE è stato identificato come tecnologia chiave per la salvaguardia ambientale e del clima ed inserito all’interno del prestigioso progetto Life-C4R – Carbon 4 Retail Refrigeration. , co-finanziato dall’Unione Europea secondo l’accordo di sovvenzione n° LIFE 17 CCM/IT/000120. Si tratta di un’iniziativa della durata di 3 anni (2018-2021), che nasce per sensibilizzare la comunità scientifica, i fornitori di componentistica e tutti gli attori del mondo Retail all’utilizzo di soluzioni sempre più efficienti. Ulteriore obiettivo è dimostrare come sia possibile sostituire completamente i refrigeranti HCFC e HFC con CO2 transcritica, in maniera semplice, efficiente ed affidabile, ovunque nel mondo, contribuendo così a definire i nuovi standard e le tecnologie del futuro per la refrigerazione naturale.

 Il piano prevede tre progetti pilota in Italia, quattro prototipi di replica in Romania e Spagna, installati insieme ai partner Epta Iberia e DAAS, che permetteranno di fornire nuovi dati a conferma della tesi alla base del Life-C4R.