Epta presenta il settimo Rapporto di Responsabilità Sociale d’Impresa

07/02/2020

La creazione di valore condiviso è, per Epta, un impegno quotidiano che si declina lungo tutta la filiera, con l’ambizioso obiettivo di promuovere l’affermazione di un’economia circolaredichiara Marco Nocivelli, Presidente e Amministratore Delegato del Gruppo Epta e continua “E’ con orgoglio che presentiamo quest’anno il nostro settimo Corporate Social Responsibility Report. Un documento che illustra, in maniera chiara, le numerose iniziative e le azioni concrete intraprese da Epta a favore di uno sviluppo che mette al primo posto le persone, le comunità locali e l’ambiente, permettendoci altresì di monitorare i progressi compiuti e di avere un benchmark di confronto con altre realtà.”

A garanzia della massima trasparenza e obiettività, il Report è stato validato dall’Istituto TÜV Austria Cert GmbH secondo gli standard GRI Core Option e, in linea con il percorso intrapreso nell’edizione precedente, sono stati indagati i KPI ritenuti più importanti da stakeholder esterni ed interni. Inoltre, in qualità di azienda familiare non quotata, Epta ha annunciato in questo documento la sua scelta volontaria di aderire al codice di autoregolamentazione definito dall'Università Bocconi e AIDAF (Associazione Italiana delle Aziende Familiari), al fine di assicurare la migliore governance all'interno del Gruppo.

Testimonianza concreta dell’interesse di Epta nel perseguire una crescita sociale sostenibile è Life C4R – Carbon for Retail Refrigeration - promosso dal Gruppo e co-finanziato dall’Unione Europea secondo l’accordo di sovvenzione n° LIFE 17 CCM/IT/000120. Il Piano, inserito all’interno del LIFE Programme dell’UE, nasce per sensibilizzare la comunità scientifica, i fornitori di componentistica e tutti gli attori del mondo Retail all’utilizzo di sistemi rispettosi dell’ambiente e dimostrare che è possibile sostituire completamente i refrigeranti HCFC e HFC con CO2 transcritica a qualsiasi latitudine e temperatura, garantendo il 10% di risparmio energetico nell’impianto di refrigerazione (rispetto a soluzioni tradizionali), una rilevante riduzione dei consumi e costi di installazione e manutenzione inferiori fino al 20%. Al cuore dell’iniziativa vi è l’FTE Full Transcritical Efficiency brevettato da Epta, che sarà installato all’interno dei tre progetti pilota italiani e dei quattro prototipi di replica in Romania e Spagna, realizzati insieme a Epta Iberia e DAAS, Società del Gruppo.

La sfida accolta da Epta nel promuovere la sostenibilità è duplice. Consiste, da un lato, nel proporre sistemi innovativi in grado di coniugare design, performance e ridotti consumi per supportare i Clienti nell’adozione di soluzioni green, e, dall’altro, nel garantire un efficientamento all’interno dei suoi stabilimenti. Epta, infatti, mira ai più elevati livelli di eccellenza anche all’interno dei propri siti produttivi, come dimostrato dalla loro trasformazione in smart factories, dall’installazione di impianti di cogenerazione e fotovoltaici e dall’introduzione di miglioramenti tecnologici per salvaguardare le risorse e diminuire la carbon footprint. Un impegno costante grazie a cui Epta ha raggiunto e superato gli obiettivi posti nel 2015, per un -8% dei consumi energetici/unità ed un riciclo del 93% degli scarti.

Adottare un approccio responsabile per creare valore: un orientamento nato in maniera naturale e che è evoluto nel corso degli anni divenendo un fil rouge che si riflette in ogni ambito della vita aziendale. Tra le iniziative avviate da Epta sono degni di nota i numerosi progetti per valorizzare i talenti ed accrescere le conoscenze delle proprie risorse. All’EPTAcademy, sviluppata  con SDA Bocconi School of Management e che vede la partecipazione di circa 100 dipendenti del Gruppo, si sono affiancati il #24EptaTraining, il nuovo percorso di apprendimento dedicato a tutti i collaboratori Epta Italia e il ciclo formativo presso l’ESTIA (École Supérieure des Technologies Industrielles Avancées) per i manager di Epta France, Iarp France e Epta Iberia. Infine, Epta sostiene l’associazione FabLab Belluno, è partner del Training Center Frigoristi, il primo laboratorio scolastico del freddo in Italia, e della Cantau-Epta School 4.0 in Francia, a conferma della volontà di continuare ad investire nelle nuove generazioni e nelle loro capacità, per promuovere una cultura condivisa e incentivare così anche lo sviluppo del territorio.